Gli eventi della vigilia e per il 25 dicembre, tante iniziative in tutti i territori, dallo spettacolare arrivo di Babbo Natale a bordo di speciali slitte ai giochi di luci e suoni

Quest’anno “Il Natale che non ti aspetti” porterà con se una slitta carica di iniziative curiose per grandi e piccini. L’evento diffuso coordinato da Comitato Unpli sezione provinciale di Pesaro e Urbino insieme alle pro loco e in collaborazione con Regione Marche e Provincia di Pesaro e Urbino per promuovere le tradizioni natalizie e i paesaggi tipici marchigiani, sfodera infatti un programma a tratti curioso ed originale, che accompagna i già celebri mercatini di artigianato artistico e homemade.

Certamente inedito ed inusuale sarà l’arrivo di Babbo Natale a Fossombrone, nel pomeriggio della vigilia: seguendo il corso del fiume Metauro, egli arriverà infatti a bordo di una slitta-canoa accompagnato da elfi con fiaccole danzanti riflettenti sull’acqua, per regalare ai presenti uno spettacolo indimenticabile. Gli elfi saranno il tema principale del “Magico Natale”, che quest’anno si presenta come un bosco incantato con erba vera e alberi parlanti.

Sarà invece una cioccolata calda e un vin brulé a salutare la nascita del Bambinello a Gradara, nella Chiesa di San Giuseppe. Nel pomeriggio, nell’ambito de Il Castello di Natale, “Babbo Natale va in pensione” ma solo per finta, nel laboratorio per bambini e lettura scenica al Teatro Comunale di Gradara.

A Fano, “Il Natale più” stupisce con il grande albero di Natale in Piazza XX Settembre alto 13 metri, uno dei più “illuminati” d’Italia, ma la grande novità del Natale 2018 l’allestimento di“Magic Sand: Il Natale tra le sculture di Sabbia” in Piazza Amiani: un percorso di sculture suggestive alte oltre due metri che rappresentano la natività, gli antichi mestieri, personaggi storici e alcuni dei monumenti fanesi più importanti.

Pesaro nel cuore di nome e di fatto, per chi sceglie di vivere le festività all’insegna del divertimento, volteggiando nell’immancabile pista di pattinaggio sul ghiaccio a forma di cuore che si trova in Piazza del Popolo. Ma anche una meta di grande richiamo turistico con i mercatini a tema nelle caratteristiche casette di legno che fino al 25 dicembre ospiteranno il mercatino di Natale e, dal 26 fino al 6 gennaio, quello dedicato alla Befana.

Il Natale a Urbino continua ad ammaliare con l’avvolgente suggestione degli oltre 300 esemplari di presepe di ogni misura, provenienza e materiale dislocati nei palazzi storici, nelle strade e nelle piazze e con lo spettacolo di suoni e luci “White Christmas Dream”. Ma la vera sorpresa per i bambini arriverà il 25 dicembre, con Babbo Natale che, a bordo della sua slitta, porterà regali e dolciumi in Piazza della Repubblica e con il Carillon Vivente per le vie del centro.

Proseguono nel frattempo i preparativi per accogliere in grande stile grandi e piccini ad Urbania per la Festa Nazionale della Befana, che dal 4 al 6 gennaio distribuirà allegria e dolcezza a tutti i presenti, con la calza da record lunga oltre 50 metri, l’unica ed originale Casa della Befana e le tipicità gastronomiche, nell’attesa che la simpatica vecchietta si cali, il 6 gennaio, dalla Torre Campanaria.

Si sono intanto concluse, nelle scorse settimane e con grande successo di pubblico, le iniziative di Candele a Candelara, Nel Castello di Babbo Natale a Frontone e di E’ Natale a Mombaroccio, che confermano la speciale attrattività dei suggestivi paesaggi invernali marchigiani in occasione delle festività.
Per informazioni e dettaglio dei programmi www.unplipesarourbino.it

Ufficio stampa UNPLI Il Natale che non ti aspetti
Marte Comunicazione snc. di Marzia Morganti e co
info@martecomunicazione.com
Marzia Morganti marzia.morganti@gmail.com
Niccolò Tempestini ntempestini@gmail.com

Copyright photo: Ufficio stampa UNPLI | Marte Comunicazione snc.

Bioviaggi pubblica gratuitamente articoli, recensioni, comunicati stampa.
Lo staff di Bioviaggi provvede ad approvare il testo inviato e a pubblicarlo.
L’impegno di Bioviaggi è completamente a titolo gratuito.

Shares
Share This